Situazione della settimana dal 13 al 19 Marzo 2017


Pollini

Concentrazione

Tendenza

Betulaceae (Alnus)

Compositae (Ambrosia, Artemisia, altre)

Corylaceae

(nocciòlo, carpino nero)

Cupressaceae/Taxaceae

Fagaceae (Castanea, Quercus)

Poaceae

Oleaceae (frassino)

Pinaceae (Cedrus)

Salicaceae (Populus, Salix)

Urticaceae (parietaria)

Ulmaceae (Ulmus)

Spore fungine (Alternaria)

 


Commento e previsioni fino al 26 Marzo 2017: Col procedere della stagione primaverile e la prosecuzione di buone condizioni meteorologiche, permangono abbastanza stabili anche le condizioni aerobiologiche, caratterizzate da elevate concentrazioni ed eterogeneità del particolato. Il polline di cipresso continua ad essere l'essenza allergenica più rappresentata, raggiungendo livelli alti -altissimi nel perugino- quasi ogni giorno. Seguono, in ordine di abbondanza, le Salicaceae (molti granuli di pioppo, pochi di salice), l'ontano, il carpino nero, l’olmo e le urticacee, ancora su livelli bassi. Sporadici ormai i pollini di nocciòlo e frassino; registrate anche le primissime graminacee. Per i prossimi giorni non si prevedono variazioni drastiche del quadro delineato.   

 

_

Concentrazione

_

Tendenza

_


bassa


media


alta


in diminuzione



stabile


in aumento


Questo Servizio è curato dal Centro di Monitoraggio Aerobiologico del Dipartimento di Biologia Applicata dell'Università degli Studi di Perugia:
Prof. Giuseppe Frenguelli, Dr. Emma Tedeschini Dr. Sofia Ghitarrini.
 Per informazioni: giuseppe.frenguelli@unipg.it, emma.tedeschini@unipg.it, sofia.ghitarrini@studenti.unipg.it.


Bollettino pollini